L’Associazione per l’Informatica Umanistica e la Cultura Digitale intende promuovere e diffondere la riflessione metodologica e teorica, la collaborazione scientifica e lo sviluppo di pratiche, risorse e strumenti condivisi nel campo dell’informatica umanistica e nell’uso delle applicazioni digitali in tutte le aree delle scienze umane, nonché promuovere inoltre la riflessione sui fondamenti umanistici delle metodologie informatiche e nel campo delle culture di rete.

Gen 182015
 

Care amiche e cari amici,

mi rivolgo a tutti voi, sia coloro che sono già soci sia coloro che lo sono stati sia coloro che non hanno ancora mai aderito e che ci seguono da lontano.

Siamo tutti consapevoli che le Digital Humanities sono un settore estremamente promettente, che in Italia però sta tardando ad emergere, in particolare nei termini di un riconoscimento disciplinare e quindi accademico.

Nel 2011 abbiamo fondato l’Associazione Informatica Umanistica e Culture Digitali proprio per contribuire ad una riflessione critica sul tema e a una concreta attività di promozione e valorizzazione, anche in sede istituzionale. In questi anni abbiamo ottenuto importanti risultati, sia a livello nazionale sia internazionale. Credo tuttavia che sia necessario un ulteriore salto di qualità.

Se condividete l’urgenza di un riconoscimento anche in Italia – in una prospettiva di respiro internazionale – di questo ambito di studi e ricerche, l’esigenza di una valutazione seria e rigorosa ma competente e informata del lavoro scientifico di chi vi opera, e la necessità di garantire in particolare ai giovani interessati ad accostarsi al settore delle DH quelle prospettive accademiche e di ricerca che finora sono almeno in parte mancate, l’AIUCD ha bisogno del vostro appoggio e della vostra partecipazione.

Vi invito perciò a rinnovare la vostra adesione all’Associazione. Il modulo di iscrizione ad AIUCD può essere compilato online all’indirizzo:

http://www.umanisticadigitale.it/associazione/modalita-di-iscrizione-allassociazione/

Vi ringrazio per l’aiuto che vorrete fornire all’avanzamento della ricerca nel nostro settore e rimango a disposizione per ogni ulteriore contatto e per ogni iniziativa scientifica e didattica in cui AIUCD possa fornire il suo contributo.

Fabio Ciotti

Presidente AIUCD

Nov 062014
 

Network “Marie Curie DiXiT

3 /5 dicembre 2014 DigiLab La Sapienza – Via dei Volsci 122, 00185 Roma, Aula 110.

Lo scopo di questo workshop è presentare un approccio critico alla rappresentazione digitale nell’ambito della scienze sociali e umanistiche. In un momento in cui gli imperativi della digitalizzazione investono tutte le istituzioni e organizzazioni culturali del mondo, ci sembra essenziale introdurre una riflessione socio-culturale anche nell’ambito della scholarly digital edition. Il workshop si articolerà in sessioni pratiche e lezioni teoriche tenute da Desmond Schmidt (Queensland University of Technology), Paolo Monella (Università di Palermo) e Domenico Fiormonte (Università Roma Tre). I partecipanti svolgeranno delle esercitazioni guidate, sperimentando in modo diretto alcuni nuovi strumenti per l’edizione digitale.

Il workshop si dirige soprattutto a studenti di Master, Laurea Magistrale e dottorato che svolgono ricerche nel campo della digitalizzazione delle risorse culturali. La partecipazione non comporta costi ma la prenotazione è obbligatoria anche per i borsisti DiXiT ai quali sono riservati 12 posti. Data la natura seminariale e didattica dell’incontro è previsto un tetto massimo di 25 partecipanti. E’ richiesta una conoscenza di base dei concetti e degli strumenti della critica testuale.

Il workshop è organizzato nello spirito del rispetto delle differenze linguisitico-culturali, dunque i docenti saranno liberi di parlare nella loro lingua madre o nella lingua veicolare (inglese). Le presentazioni e tutti i materiali didattici saranno tradotti in inglese.

Per prenotarsi è obbligatorio compilare il modulo di iscrizione entro il 26 novembre 2014:
https://digilab-scholarly-digital-edition.eventbrite.com

Per ulteriori informazioni scrivere a: digilab@uniroma1.it

Coordinamento e progetto scientifico: Domenico Fiormonte
Comitato scientifico: Gianfranco Crupi, Domenico Fiormonte, Giovanni Ragone
Segreteria e organizzazione: Federico Caria, Isabella Tartaglia.

Nov 062014
 
Il prossimo 13 novembre si terrà in  sede centrale CNR, Aula Bisogno, un nuovo incontro del ciclo di seminari tecnici-formativi: Migrazione di tecnologie e linguaggi. Teorie e pratiche per il trattamento di testi nelle scienze umane (h.10:00-13:00).
Marco Veneziani dell’ILIESI terrà un seminario dal titolo “La lessicografia dei testi di cultura. Un esempio di software dedicato” e la  dr.ssa Paola Moscati dell’ISMA (CNR) farà da moderatrice.
Tutte le informazioni e i materiali sono disponibili alla pagina www.iliesi.cnr.it/seminari_formativi ai partecipanti viene rilasciato un attestato di frequenza e la partecipazione è gratuita