L’Associazione per l’Informatica Umanistica e la Cultura Digitale intende promuovere e diffondere la riflessione metodologica e teorica, la collaborazione scientifica e lo sviluppo di pratiche, risorse e strumenti condivisi nel campo dell’informatica umanistica e nell’uso delle applicazioni digitali in tutte le aree delle scienze umane, nonché promuovere inoltre la riflessione sui fondamenti umanistici delle metodologie informatiche e nel campo delle culture di rete.

Feb 062012
 

Constitutio textus: la ‘ricostruzione’ del testo critico, Verona 13-15 settembre 2012

Il tema del IV Incontro di Filologia digitale è la ricostruzione del testo critico, tradizionalmente definita come constitutio textus. Per i testi antichi e medievali questa procedura ecdotica presuppone di norma la recensio dei testimoni, che si conclude con l’individuazione di uno stemma codicum. Tuttavia, la recensio in sé non dà indicazioni su che tipo di edizione scegliere, se cartacea o elettronica. Più specificamente, un editore deve decidere in quale misura sia utilizzabile il risultato della recensio e lo stemma che ne deriva come base per la constitutio textus, il che implica una selezione delle varianti e l’attribuzione ad esse (e in ultima analisi ai testimoni che le tramandano) di un diverso peso ecdotico. Tradizionalmente, gli studiosi di testi classici hanno adottato un approccio più ricostruttivo rispetto ai medievisti.

Non è previsto il pagamento di alcuna quota di iscrizione. La partecipazione all’Incontro, che inizierà nel primo pomeriggio di giovedì 13 settembre e si concluderà alla fine della mattina di sabato 15 settembre, è totalmente gratuita.

Per informazioni:

dott. Raffaele Cioffi, e-mail: dphilology@gmail.com

Sito web: www.filologiadigitale.it

Sorry, the comment form is closed at this time.